L’ANNO DEL PENSIERO MAGICO

19.00

Autore: DIDION JOAN
Editore: IL SAGGIATORE
Collana: LA CULTURA
ISBN: 9788842830474

2 disponibili (ordinabile)

COD: 9788842830474 Categoria:

Descrizione

E` la sera del 30 dicembre 2003 quando John Gregory Dunne, sposato da quarant’anni con Joan Didion, muore all’improvviso. Da quella data inizia per la scrittrice l’anno del pensiero magico, in cui lutto e sogno sovrascrivono la vita, e l’impossibile addio all’uomo amato si trasforma lentamente in un profondo colloquio con la morte, durante il quale tutto viene riconsiderato: la malattia, la cecita` della fortuna, le parole non dette dell’amo- re, l’essenza sfuggente e ingannevole della memoria, la consapevolezza di dover fare prima o poi i conti con la fine. Il pensiero magico disseziona la perdita, illude Joan Didion di poter fermare, per incanto o sortilegio, chi se ne e` andato per sempre. Ma i ricordi che la legano a lui, chiusi in un abbraccio troppo stretto, tramutano in polvere.

L’anno del pensiero magico, l’opera piu` famosa e apprezzata di Joan Didion, e` racconto del parossismo e della rinascita, memoriale dell’intimita` violata, indagine giornalistica sulla solitudine e saggio sul destino e la speranza umana; e` l’opera che meglio ha saputo raccontare il lutto e il dolore, toccando ferite ancora pulsanti, aprendone di nuove sulla pagina. E` il prezzo pagato da Joan Didion per prendere coscienza che, se anche tutto intorno a lei sembra essere crollato, occorre liberare dalla presa dei ricordi coloro che l’hanno lasciata, e vivere le possibilita` del presente senza rifugiarsi nei rimpianti del passato.

«La vita cambia in fretta.
La vita cambia in un istante.
Una sera ti metti a tavola e la vita che conoscevi e` finita.»

«L’anno del pensiero magico e` un libro vivo, tagliente e memorabile; un racconto preciso, candido e penetrante; un ritratto indelebile della perdita e del lutto.» The New York Times

«Non mi viene in mente un libro piu` necessario di questo. Non riesco a immaginare di morire senza L’anno del pensiero magico.» The New York Review of Books