BRASILE

17.00

Autore: RUDYARD KIPLING
Editore: NUOVA BERTI (EDITRICE)
Collana: NARRATIVA – CLASSICI
ISBN: 9788873647355

3 disponibili (ordinabile)

COD: 9788873647355 Categorie: ,

Descrizione

Per i Tropici, quella era una notte nemmeno troppo afosa. Cappelli, cappotti, fretta, Tempo e altre simili sciocchezze erano rimaste dall’altra parte del Parallelo. Una sola paura era rimasta: quella città di sogno, fatta di palazzi bianchi come gusci di conchiglia, alberi dalle foglie lucenti, statue altere, acque d’argento e montagne minacciose sarebbe svanita se solo avessi osato distogliere lo sguardo. E invece era sempre là, mentre un enorme nastro di automobili si riversava nei viali adiacenti, sempre costeggiando l’oceano, in un groviglio di luci potenti e invadenti, nell’aria impregnata – perché agli Dei bisogna pur sempre fare un sacrificio – dei gas di scarico dei motori rombanti.

Nella primavera del 1927, Kipling fa un viaggio in Brasile con la moglie e raccoglie le sue impressioni in sette articoli per il Morning Post, pubblicati tra novembre e dicembre dello stesso anno. Tutti gli articoli sono accompagnati da una poesia e descrivono con un tocco di ironia le meraviglie esotiche del paese: dal brulicante traffico di Rio alla sconvolgente estensione dell’Amazzonia, fino alle intricate mangrovie del Pantanal, e ancora i treni, la gente, gli animali, le industrie… ogni singolo dettaglio contribuisce a restituirci le vibrazioni del Brasile d’inizio Novecento.